Italiano English Spanish Portuguese
Cambio Valute
Importo:
Da:
A:

1 EUR     =    
Ultimo aggiornamento: 24/11/2017 6.09.01
 

Nel periodo delle Olimpiadi non ci sarà il virus Zika

08/03/2016

Lunedì gli Usa hanno lasciato libertà di coscienza: «I nostri atleti possono decidere di non andare». Ieri sono arrivate altre rassicurazioni da parte del Governo brasiliano: «Il periodo in cui si svolgeranno le Olimpiadi di Rio de Janeiro è considerato non endemico per la trasmissione di malattie causate dalla zanzara Aedes aegypti, meglio nota come Zika, dengue e chikungunya». La precisazione è del ministero della Sanità brasiliano e segue di poche ore il messaggio del Comitato olimpico statunitense.

Proprio l'organismo che gestisce il movimento sportivo a stelle e strisce aveva invitato gli atleti a valutare se fosse il caso o meno di partecipare ai Giochi di Rio. «Il Brasile - si legge nella nota del ministero della Sanità brasiliano - sta realizzando una grande mobilitazione per combattere la zanzara Aedes aegypti. Il Governo federale, insieme a Stati e Comuni, sta compiendo uno sforzo notevole per proteggere non solo la cittadinanza brasiliana, ma anche coloro che verranno nel Paese per i Giochi».

Ottimismo anche da parte del Comitato organizzatore di Rio 2016. «Lo Zika - ha sottolineato il portavoce, Mario Andrada - non sarà un problema. La delegazione degli Stati Uniti sarà completa, perché nessuno rinuncerà alle Olimpiadi per via di una malattia che colpisce in estate, mentre i Giochi si disputeranno ad agosto che in Brasile è in mese invernale. Siamo ancora a febbraio, in pieno carnevale e molte cose ancora devono essere ancora verificate», ha concluso il portavoce Andrada.

Fonte: NuovaFerrara